Obama, i videogames e l’educazione dei figli

8 03 2009

Durante la conferenza tenutasi al Congresso il 24 febbraio, il Presidente degli USA Barack Obama, tra gli altri temi fondamentali importantissimi per l’America in questo periodo, ha espresso la sua opinione per quel che riguarda la genitorialità legata all’ambito del gioco: un tema che, come ognuno sa, è scottante da parecchio tempo, e che divide l’opinione pubblica in schieramenti diversi.

“Alla fine, non vi è alcun programma o politica che possa sostituirsi ad una madre o ad un padre nell’occuparsi dell’educazione dei propri figli, che possa aiutarli a fare i compiti dopo cena, spegnere il televisore o vietare di giocare ad un certo orario e in determinate situazioni, o che possa legger loro un libro prima di dormire. Mi rivolgo a voi non come Presidente ma come un padre quando dico che l’educazione dei nostri figli deve iniziare a casa.”

Le parole del Presidente non indirizzano quindi alcuna condanna verso la televisione o i videogiochi, ma sono mirate a tutti quei genitori che irresponsabilmente comprano ai propri bambini dei videogiochi soltanto per tenerli occupati, rifiutando di conseguenza di passare del tempo libero con loro. Si tratta quindi di un appello per spronare i genitori a comportarsi come tali, e di accompagnare i loro figli durante la loro crescita. E, giusto per sottolineare un aspetto, Obama, genitore e presidente, è anche videogiocatore per sua stessa ammissione…


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: