Quali sono i giochi a supportare le DirectX 10?

15 09 2009

Diciamocelo: praticamente, le DirectX 10 sono state un flop! Introdotte e supportate unicamente da Windows Vista, questa nuova revisione delle SDK di Microsoft (compresa la versione successiva 10.1) è stata ampiamente snobbata dalle software house, in ambito videoludico. I giochi che le supportano sono veramente pochi. Ed è un peccato, visto le potenzialità (espresse solo in parte) di questa tecnologia.

Ma ad oggi, ad un passo dall’uscita delle DirectX 11, quali sono i titoli che supportano DX10? Eccovi un elenco:

Elenco Giochi DX10

La cosa che salta subito all’occhio da questo elenco è che, in effetti, non esiste un gioco esclusivamente DirectX 10 (a parte Stormrise). Questi giochi, infatti, hanno la possibilità di funzionare anche su vecchie schede DX9. Se qualcuno si ricorda bene, in passato, il passaggio ad una nuova versione delle DX, dopo una breve fase di transizione, comportava che il software era eseguibile unicamente dalle schede compatibili con la nuova versione di DirectX (chi si ricorda il dx9_vs_dx10caso delle GeForce 4 TI e GeForce 4 MX?).

Ma perchè oggi tutto funziona così? I motivi sono due: le console e Windows Vista. PS3 e Xbox360 hanno in qualche modo “fermato” lo sviluppo di giochi DX10, complice la loro “vecchia” architettura grafica (si tratta di gpu vecchie di 3 generazioni, compatibili DX9). Le software house, infatti, hanno preso come riferimento le console nello sviluppo di giochi, prendendo molto spesso il pc unicamente come piattaforma su cui il gioco poteva essere convertito dalla versione console, con risultati visivamente migliori ma poco ottimizzati. L’altro contributo viene da Windows Vista: l’OS di Microsoft, infatti, può definirsi un altro autentico “flop”, considerando le scarse prestazioni offerte e la poca base installata. Secondo l’ultimo rapporto di Steam di Ag0sto 2009 (quindi limitata ai pc dei videogiocatori che usano la sua piattaforma), infatti, la versione Vista 32 bit risulta installata sul 24,77%  dei pc, mentre Vista 64 bit si attesta sull’11,74%; Windows XP, invece, si posiziona al 53,48%. E’ ovvio che la poca diffusione dell’ultimo sistema operativo della MS, unico compatibile con le DX10, ha limitato lo sviluppo di questi giochi (infatti i sistemi compatibili DX10, cioè con Win Vista e Gpu DX10, sono solo il 28,95%).

Tutto questo ha avuto 2 impatti per noi videogiocatori:

  • poca innovazione nei giochi dal punto di vista grafico, in particolare per l’uso massiccio degli stessi motori grafici revisionati più o meno in ogni occasione (vedi Unreal Engine 3);
  • longevità senza precedenti delle schede video!

Quindi, se da un lato nn assistiamo a quelle rivoluzioni grafiche che facevano gridare al miracolo ad ogni uscita di giochi del calibro di Half Life, Unreal o Doom, dall’altro schede vecchie anche di 5 anni possono ancora eseguire i giochi moderni, scendendo comunque a compromessi (ovviamente, anche se c’è la compatibilità con i giochi attuali, manca molto spesso la potenza grafica bruta di gpu e ram che permette di eseguirli fluidamente). E questo non è un fatto di secondaria importanza! Le console hanno inoltre rivelato come la “sensibilità” del giocatore medio alla qualità grafica di un gioco è veramente debole: non sono pochi, infatti, che si esaltano di fronte ad un gioco per console a 720p (1280×720 di risoluzione), con texture di qualità discutibile, modelli poligonali pieni di aliasing e motion blur a tutto spiano!

head-to-head-fallout-3-20081027050947508head-to-head-fallout-3-20081027050940430

Un confronto tra le versioni PC, Xbox360 e PS3 di Fallout 3: le immagini (a 1280×720) parlano da sole!

A titolo informativo, ecco i prossimi giochi che, nonostante l’imminente uscita delle DX11, saranno lecati alla versione 10 delle DirectX:

  • Alan Wake
  • Assassinì’s Creed 2
  • Arcania: A gothic tale
  • Chrome 2
  • Guild Wars 2
  • Mafia II
  • Shattered Horizon
  • Stargate World
  • They
  • Warhound

Vedremo se le prossime DX11 avranno successo o meno…





AMD/ATI: vendite alle stelle e annuncio nuova Gpu “RV870”

28 10 2008

AMD/ATI sta andando alla grande con le vendite delle sue schede video della serie 4000: prestazioni e convenienza in ogni fascia di utenza caratterizza queste GPU, e i risultati finanziari dell’azienda vanno alle stelle, considerando il periodo negativo che caratterizza tutti i mercati finanziari mondiali (l’azienda ha fatto registrare una perdita netta di 67 milioni di dollari, un fatturato di 1.78 miliardi di dollari e un utile operativo di 131 milioni di dollari). Nvidia, nonostante valga di più in borsa, non è riuscita a raggiungere simili risultati negli ultimi mesi!

Oggi, in rete, spuntano le prime informazioni sul nuovo chip grafico di casa ATI, battezzato per l’occasione RV870. La nuova gpu sarà la prima realizzata a 40 nanometri realizzata dall’azienda americana: il nuovo processo produttivo consentirà di ridurre consumi energetici e costi di produzione, tutto a vantaggio del prodotto e dell’utente finale. Altre caratteristiche tecniche previste:

  • Velocità gpu: 1,2 volte più veloce di RV770 (la serie 4000);
  • Memorie: GDDR5 con probabile frequenza di 4800/5000 MHz;
  • Banda passante: superiore ai 160 Gbit/s;
  • Bus: 256 bit;
  • Potenza di calcolo: 1.5 teraflop;
  • 1000 Stream Processors;
  • Supporto DirectX 11;

Si aprono inoltre ulteriori ipotesi: dato il processo produtttivo, l’area del die dovrebbe essere pari a circa 205 millimetri quadrati (RV770 ne ha 260); ciò consentirebbe, in teoria, di avere anche gpu “dual-core”. Ovviamente è tutto da vedere, non c’è niente di certo riguardo questo ultimo punto. Ciò che conta è che AMD/ATI sta investendo moltissimo nel suo business, come dimostra anche la recente fondazione di “The Foundry Company”, la divisione che si occuperà della produzione di semiconduttori. Abbiamo raggiunto un obiettivo importante con il recente annuncio della nostra strategia Asset Smart, che trasformerà sia AMD sia l’industria grazie a ‘The Foundry Company’. AMD avrà accesso alle tecnologie produttive migliori senza l’obbligo di effettuare ingenti investimenti. Pensiamo di chiudere questa joint venture all’inizio del 2009“, ha dichiarato Dirk Meyer, presidente e CEO di AMD.

Quel che è certo, i consumatori potranno senz’altro guadagnarci qualcosa da tutto questo! 😀






Larrabee: Intel vuole entrare nel settore GPU

18 01 2008
Intel, a quanto pare, ha deciso di entrare nel settore delle GPU: in occasione della conference call di commento ai risultati Intel Larrabeefinanziari registrati nel 2007, la società ha anticipato alcune interessanti informazioni su Larrabee, la prossima generazione di GPU che Intel sta sviluppando. I primi prototipi saranno messi a disposizione degli sviluppatori di software alla fine del 2008, mentre dovrebbero essere messi in commercio per la fine del 2009 – inizi 2010, a quanto pare in coincidenza dell’uscita delle previste architetture DirectX 11 (che rottura questi aggiornamenti!); la nuova architettura dovrebbe essere utilizzata per soluzioni GPGPU, ossia per uso del processore della scheda grafica per scopi diversi dalla creazione di un’immagine tridimensionale, come per esempio il calcolo della fisica.