Gratis Unreal Tournament 3 questo fine settimana!

17 09 2009

Per festeggiare il rilascio della prima versione dimostrativa di Unreal Tournament, avvenuta appunto nel 1999, la Epic Games ha deciso di permettere a tutti di scaricare, a partire dalle 21 di oggi fino a domenica, il client di gioco di Unreal Tournament III. Basta collegarsi a Steam (su questa pagina) e scaricarlo.

Sempre per questa occasione Epic offre a prezzo scontato Unreal Tournament 3 Black Edition e Unreal Deal Pack (contiene Unreal 2: The Awakening, Unreal Tournament 3 Black, Unreal Tournament 2004: Editor’s Choice Edition, Unreal Tournament: Game of the Year Edition e Unreal Gold). Riguardo al primo, non è raro trovare in rete il gioco a prezzo più basso: considerate che su Play.com Unreal Tournament 3 costa circa 13 euro, mentre la versione Limited costa minimo 21 euro!

A parte quest’ultimo appunto, direi che questo fine settimana è un buon momento per provare questo gioco se nn l’avete fatto, dato che usarlo online è veramente eccezionale! Vi ricordo che il motore grafico, l‘Unreal Engine 3.0 (usato purtroppo in maniera eccessiva in molti giochi degli ultimi 2 anni) è abbastanza leggero, e UT3 funziona perfettamente anche su computer vecchi di 5-6 anni (considerate che io ci ho giocato su un vetusto P4 2.6 GHz, 1 GB DDR Ram e Nvidia 6800 GT 256 MB!, a 1280×1024, e non c’era nessun problema di fluidità). In ogni caso vi riporto i requisiti:

  • XP SP2/Vista
  • 2.0 GHz single core CPU (2.4 GHz dual core CPU or faster recommended)
  • 512 MB RAM (1.0 GB RAM or greater recommended)
  • 8.0 GB hard disk drive space
  • NVIDIA 6200 or ATI 9600 video card (NVIDIA 7800GTX or ATI X1300 or faster recommended)
  • DirectX 9.0c compliant sound card
  • Internet (TCP/IP) and LAN (TCP/IP) play supported.

Annunci




Half-Life Episode 3 presentato entro la fine del 2008?

18 10 2008

A quanto pare, entro la fine dell’anno, sentiremo ancora parlare di Half-Life. Così dichiara Doug Lombardi, responsabile della divisione marketing di Valve. Episode 3 sta richiedendo un grande impegno ai programmatori, che hanno come scopo primario quello di creare un prodotto che si riveli “il migliore”, rispetto ai precedenti episodi. Valve promette, infatti, che ci sarà un maggior distacco rispetto al passaggio che si è avuto tra HL2 e E1, o tra E1 e E2.

In precedenza, si vociferava che HL2: Episode 3 sarà ambientato tra i ghiacci dell’Artico. Sarà vero? Non ci resta che attendere la presentazione ufficiale che, ripeto, avverrà entro la fine del 2008.





Rage: il nuovo FPS della id, con tante novità!

29 08 2008

Spunta come un fulmine a ciel sereno un nuovo trailer di Rage, il nuovo gioco in cantiere della id Software (di cui avevo già accennato in un precedente articolo, parlando della lavorazione in corso di Doom 4). Il video mostra delle scene inedite rispetto al video che circolava in rete già da tempo, e mostra ancora una volta la potenza del nuovo motore grafico progettato dalla casa di John Carmack, il Tech 5: tutte le immagini che vedete sono calcolate in tempo reale.

Cominciano anche a trapelare alcune informazioni riguardo alla trama del gioco: una cometa ha colpito la Terra e ha spazzato via qualsiasi forma di civiltà. Faticosamente, l’umanità tenta di ricostruire quanto perduto, ma un regime dispotico gestisce la ricostruzione. Il confine tra buono e cattivo non esiste più, e il giocatore impersona un eroe pronto a tutto pur di ristabilire l’ordine e di rovesciare il regime.

Rage rappresenta il primo tentativo della id software nella creazione di un FPS non lineare sia nell’ambientazione, sia nella struttura a livelli (diversamente da come accadeva nei suoi precedenti capolavori, da Doom a Quake passando per Wolfstein, dove il giocatore era in qualche modo “indirizzato” lungo i livelli di gioco). Un elemento interessante di questo gioco sarà anche la componente di guida (ispirata a Motorstorm, noto videogioco per PS3). Grande attenzione è stata data alla fisica e al comportamento dei veicoli in moto, anche se non dobbiamo comunque aspettarci una vera e propria simulazione: infatti, tale componente avrà uno stile che si avvicina più all’arcade. Sempre legato alla guida sarà un altro elemento interessante, ossia la possibilità di potenziare la propria vettura: sarà, infatti, possibile installare degli aggiornamenti che garantiranno prestazioni migliorate. Inoltre, Rage integrerà diversi elementi propri del genere delle avventure grafiche e altri tipici dei giochi di ruolo, comprendendo anche la risoluzione di puzzle e la possibilità di esplorare gran parte del mondo che vi verrà messo davanti. Altra componente interessante è la possibilità di affrontare il gioco in co-op: in pratica, potete giocare la trama principale anche con un amico. id Software sostiene che un nuovo livello di sfida è garantito allorché si affronta il gioco in due, ma precisa che Rage non è stato pensato inizialmente quale gioco co-op.

Secondo quanto si legge sulla Grande Rete, id Software ha rivisto la sua organizzazione in occasione dello sviluppo di Rage. Il team è stato suddiviso in sotto-team, in modo che ciascuno di essi si occupasse di una determinata componente del gioco. La fase di guida, dunque, è stata realizzata da una squadra apposita, che ha curato nel dettaglio il comportamento delle vetture, la simulazione delle gare e gli altri elementi necessari. Della fisica, invece, si è occupata un’altra branca di id Software, e stesso discorso va fatto per la componente da sparatutto in prima persona.

Riguardo al motore grafico, c’è da dire che forse per la prima volta vedremo come se la cava id nella progettazione di un engine che deve renderizzare ambienti esterni. Se ricordate bene, i giochi più famosi della id (come Quake o Doom) avevamo per la maggior parte ambientazioni esterne non estese, e limitate in qualche modo. Il nuovo Tech 5, invece, mostrerà i muscoli proprio con questo ambito, creando delle ambientazioni verosimili ed estremamente realistiche, promettendo una gestione impressionante delle distanze e del numero di personaggi visualizzati. Dal punto di vista tecnico, sembra che la tecnologia Tech 5 sia basata su un’unica texture per l’intero mondo di gioco, richiedendo perciò grandi capacità di immagazzinamento di dati. Secondo HardwareUpgrade, “è altamente probabile che vengano impiegati più di un supporto ottico e l’installazione di parte del materiale nei sistemi che consentono questo tipo di operazione. Tech 5 si basa su due assunti di base: streaming delle texture e compressione. Per cui, il demo mostrato al WWDC 2008 (World Wide Developer Conference) comprendeva dati non compressi per oltre 30 GB, i quali possono essere ridotti a poche centinaia di megabytes se compressi”.

Il gioco sarà disponibile multipiattaforma, quindi sia per PC (anche per Linux) e Mac che per console (Xbox 360 e PS3), ma ancora non si sa nulla della data di uscita ufficiale: si vocifera che dovrebbe essere la fine di quest’anno, ma non è ancora detta l’ultima parola.

Qui sotto vi ripropongo il precedente trailer del Quake Con 2007, assieme ai trailer presentati in occasione degli ultimi E3 2008 e Quake Con 2008. Se le immagini e i video vi stupiscono per la qualità, immaginate soltanto come sarà Doom 4, attualmente in lavorazione, e che probabilmente utilizzerà una versione rivista e migliorata del Tech 5!!!

Free Image Hosting at www.ImageShack.us Free Image Hosting at www.ImageShack.us Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Trailer Quake Con 2007

Trailer E3 2008

Trailer Quake Con 2008





Crysis Warhead: secondo capitolo di Crysis… o altro?

23 05 2008

Dopo un bel pò di pausa post-laurea (mi ci voleva proprio 😀 ), Crysisricomincio a scrivere qualche post sul blog. La domanda che mi pongo oggi è: Crysis Warhead: cos’è? Non si sa di preciso: è questo che la rete si chiede, dopo che la Crytech ha annunciato la sua uscita per il 19 settembre di quest’anno. E’ ipotizzabile pensare che si tratti del possibile secondo capitolo della trilogia annunciata da Cevat Yerli alla fine di novembre, ma il ventaglio delle possibilità potrebbe anche spaziare alla versione console di Crysis oppure ad un altro genere di gioco, che riprende la storia narrata dall’FPS.

Spero che escano presto nuove news!

Crysis





Doom 4 è in lavorazione!!!

9 05 2008

E’ passato quasi un anno dal QuakeCon 2007 e dall’annuncio dell’intenzione di creare un seguito a Doom 3, ma Doom 3finalmente è stato confermato: John Carmack e il team della Id Software è al lavoro sul 4° capitolo del famoso Doom!!!

Per l’occasione, la Id sta cercando di aumentare le sue fila, per poter affrontare le sfide che il suo nuovo lavoro creerà. DooM è parte del dna di Id Software e richiede i più grandi talenti e le menti più brillanti dell’industria per portare a compimento la prossima avventura del nostro portabandiera“, ha dichiarato Todd Hollenshead, amministratore delegato della software house. “È importante per id Software avere le migliori menti creative in casa per sviluppare giochi che siano in grado di incontrare il consueto standard dei nostri titoli“.

Particolari definiti sulla futura creatura di Id non ce ne sono. Molti fanno supposizioni sul motore grafico: sembra possibile che verrà usato il Tech 5, già impiegato nello sviluppo di Rage, un videogioco del quale non esiste ancora una data di uscita ufficiale. Il motore grafico è estremamente sofisticato, come potete vedere dalle immagini e dal trailer in fondo. Si può anche supporre che, eventualmente, Doom 4 potrà anche adottare una versione più aggiornata del motore. Staremo a vedere.

Tech 5

Il motore grafico Tech 5

Nulla si sa se il gioco sarà multi-piattaforma. Ovviamente, è certo che uscira per PC. Riguardo alle console, ci sono comunque delle speranze, se consideriamo le parole di John Carmack al QuakeCon 2007:

  • Xbox 360: “la console che, potendo scegliere, preferiamo dal punto di vista della programmazione“;
  • Playstation 3: “…la sfida più stimolante, grazie alla potenza inesplorata ed alla difficoltà di programmazione del Cell;

Ricordatevi che Id cerca nuovi sviluppatori: se qualcuno fosse interessato, può visitare la pagina dedicata e contattare Id Software a questo indirizzo.

Tech 5

Altra immagine del motore grafico Tech 5





Bioshock 2: confermato!

3 05 2008

Tutti coloro che hanno apprezzato il pluripremiato (guarda qui) capolavoro di Take 2 saranno felici di sapere che la società ha confermato il secondo capitolo Bioshock 2, che dovrebbe vedere la luce alla fine del 2009. Il gioco è già in fase di sviluppo, e si avvale della collaborazione della 2K Marine, mentre il direttore del primo capitolo, Ken Levine, si occuperà di un altro gioco, anche se verrà comunque coinvolto direttamente nel progetto. Aspettiamo altre sugose news…

Bioshock





Battlefield Heroes: EA lancia il Play 4 Free!!!

25 01 2008
Electronic Arts ha confermato che il suo Battlefield Heroes, l’ennesimo capitolo della saga militare di Battlefield Battlefield Heroes(sviluppato dallo stesso team di Battlefield 1942, Battlefield 2 e Battlefield 2142), sarà gratuito. Come è possibile, direte voi? Semplicemente perchè un nuovo modello di business si sta per affermare nel mondo dei videogiochi: chiamato “Play 4 Free“, si tratta di un modello basato sul web che genera reddito per mezzo di pubblicità e microtransazioni (queste ultime generate dall’acquisto online di espansioni). In pratica, il gioco sarà disponibile online tramite il download del client (la data prevista è giugno 2008), e basta scaricarlo gratis per giocarci! Tutto il gioco sarà tappezzato di pubblicità (un po’ come avviene già per la cartellonistica digitale di numerosi titoli sportivi e legati al mondo delle auto), e online si troverà uno shop che permetterà l’acquisto di nuove armi, divise, scenari, ecc. Battlefield Heroes avrà una grafica da cartone animato, in modo da richiedere meno risorse hardware, per poter coinvolgere quanti più giocatori possibile.
Il gioco online attrae un pubblico vastissimo“, ha dichiarato Gerhard Florin, Vicepresidente esecutivo della divisione editoriale per le Americhe e l´Europa presso EA. “La gente vuole giocare in modi nuovi e disporre di un accesso più agevole per divertirsi senza dover attendere troppo. Con Battlefield Heroes, EA lancia il suoBattlefield Heroes 2 primo importante titolo in franchising nel Nord America ed in Europa avvalendosi di un nuovo modello di distribuzione e di una nuova strutturazione dei prezzi adattati al modo in evoluzione in cui la gente gioca“. Abbiamo aggiunto una variante a questa versione di Battlefield optando per una grafica in stile cartone animato e puntando sul gameplay“, ha aggiunto Ben Cousins, Produttore senior presso EA DICE. Esso offre qualcosa a tutti i tipi di giocatori, che si tratti degli appassionati più fanatici di Battlefield o di giocatori occasionali. Con il nuovo modello online, aggiungeremo continuamente nuovi contenuti perché il gioco rimanga interessante ed i giocatori conservino il proprio entusiasmo, integrando inoltre il feedback espresso dai giocatori in tempo reale. Secondo la mia opinione di sviluppatore di giochi, questo è un nuovo modo, alquanto entusiasmante, di sviluppare giochi“.
Battlefield Heroes Logo
Modello di business vincente? Beh, a giudicare da un esperimento fatto dalla EA nel 2006 sembra di si: in quell’anno venne lanciata una versione gratuita di FIFA in Korea, con il risultato che sono stati coinvolti circa 5 milioni di utenti locali. E’ vero che la maggior parte degli utenti non acquistava nulla, ma le statistiche hanno dimostrato che una piccola minoranza riusciva a spendere anche 15-20 dollari al mese, con il risultato che il fatturato mensile dell’operazione è stato più di 1 milione di dollari! Un bel risultato, no??? E anche vero che il mercato coreano dei videogiochi è molto più sviluppato di quello occidentale, ma proprio per questo EA ha deciso di riprovarci: infatti, la società ritiene che questo modello possa ampliare le strategie commerciali a disposizioni degli editori nonché attirare verso il gaming quei “casual gamers” che non sono disposti a tirar fuori decine di euro per i nuovi titoli.
Speriamo solo che tutta la pubblicità non rovini l’esperienza di gioco! Tra pochi mesi, si potrà dire di più! 😀