Final Fantasy VII: ancora niente sul remake per PS3

7 03 2008

Square è al lavoro su un remake di Final Fantasy VII per PS3? La rivista nipponica Final Fantasy VIIFamitsu conferma i sospetti diffusi nella rete: dopo la Fabula Nova Cristallis (Final Fantasy XIII, Versus e Agito) il prossimo progetto della Square sarà proprio il remake del settimo capitolo. Tuttavia, a qualche mese dalla notizia (era settembre del 2007), ancora niente trapela, a parte il video qua sotto, una tech demo. La rete già si è mossa per spingere al remake del gioco, attraverso la petizione disponibile a questo indirizzo. Che dire: speriamo di rivedere presto FF7 nella nuova veste grafica (sempre che non sia un fake): sarebbe fantastico!!! Provate a vedere il confronto con la grafica originale… 😀

Final Fantasy 7 – Video originale 1997

Final Fantasy 7 – Tech Demo PS3

Annunci




Nuove PS3 all’orizzonte: nuovo colore, ed altre novità!

6 02 2008

Sony sta per rilasciare in Giappone, dal 3 marzo, un PlayStation 3 in colore grigio: definita PS3 Satin Silver, integrerà anche un controller PS3 Satin Silverdotato di effetto di vibrazione DualShock 3 (dotato, a differenza del tradizionale SixAxis, di effetto di vibrazione) e un hard disk da 40 GB. Il prezzo al pubblico è di 39.980 yen, pari a 252 euro.

Secondo altre indiscrezioni, invece, Sony starebbe pensando ad un nuovo modello di PlayStation 3, dotato di hard disk da 120 o da 160 GB e del controller DualShock 3, con lo scopo di eliminare dal mercato americano il modello da 80 GB, che da noi non è mai giunto. Riguardo quest’ultima notizia, però, Sony non dà conferma, e preferisce non commentare (vedi qui).

Il lancio in Giappone della PS3 grigia sarà l’occasione per lanciare anche, il 19 marzo, i primi titoli versione budget: Ridge Racer 7, Gundam: Target in Sight, Ninja Gaiden: Sigma, Resistance: Fall of Man e FolkSoul. Il prezzo è di 3.619 yen, pari a 23 euro. Ora tocca solo aspettare il lancio effettivo di tutto questo in Europa, previsto da Sony, ma ancora senza date ufficiali.





PS3 40 GB: sono diminuiti consumi e rumore!

19 12 2007
Il modello da 40 GB di PlayStation 3 attualmente in commercio presenta PS3delle novità dal punto di vista del processo produttivo adottato da Sony. Il presidente di SCEI, Kazou Hirai, ha infatti dichiarato che la CPU Cell del nuovo modello è prodotta a 65 nanometri, mentre il chip grafico (l’RSX sviluppato da Nvidia, che deriva dalle GeForce 7000 series) è ancora a 90 nanometri. Attualmente non ci sono dettagli sul periodo in cui Sony opererà il die-shrink del chip grafico. Come effetto, il nuovo processo produttivo porta il consumo totale della console a scendere di circa 90 watt rispetto ai modelli precedenti e, grazie alla revisione revisione del sistema di raffreddamento, il livello di rumore è sceso di 6 dB attestandosi in totale a circa 30 dB.




PS3 e GeForce 8800 Ultra usate per il cracking di password

9 12 2007

La notizia è stata pubblicata su Tom’s Hardware qualche giorno fa. Una società australiana specializzata in sicurezza Crack passwordinformatica ha dichiarato che la Sony PlayStation 3 si sarebbe dimostrata un ottimo strumento di decriptazione. Attraverso il suo progetto “Crackstation” della Security-assessment, ha confermato che l’architettura Cell, composta da una CPU scalare e 8 vettoriali, della console, è perfetta per questo genere di operazioni. “E credeteci o no la crittografia è veramente semplice. Molte operazioni vengono elaborate infatti una alla volta“, ha dichiarato Nick Breese senior security consultant del Gruppo australiano. La forza della crittografia di solito si basa su una semplice considerazione: quanto tempo insomma ci vuole per rompere un codice. Nei test con una classica architettura Intel, Breese ha raggiunto una velocità di 10/15 milioni di cicli per secondo, mentre la piattaforma Sony ha consentito di raggiungere gli 1,4 miliardi di cicli per secondo. Il risultato è che la velocità della CPU Cell rende il cracking delle password 100 volte più veloce rispetto quanto riesce a fare l’ hardware di Intel! Nella PS3, che in questo caso monta Linux, ci sono 6 processori SPU (Synergistic Processing Unit): ogni core è in grado di effettuare quattro calcoli (quindi considerando tutti si raggiungono i 24 calcoli contemporanei). È solo che il cluster di processori Cell della Playstation 3 è molto buono per queste cose“, ha concluso l’esperto.

 

PS3

Anche la GeForce 8800 Ultra di Nvidia pare cavarsela bene nel cracking. I processori grafici (GPU) di nuova generazione hanno un’elevatissima potenza di calcolo (circa 500 Gigaflop) per processare centinaia di informazioni simultaneamente. Questo è anche uno dei motivi che ha portato le GPU ad essere impiegati anche in ambiti diversi dal calcolo della grafica (pensate ai Radeon che riescono a comprimere un film in DivX in maniera molto più veloce della cpu). Secondo Elcomsoft, un’azienda russa, la potenza delle nuove schede grafiche è applicabile anche al “password cracking”. La società ha effettuato una dimostrazione utilizzando una scheda grafica GeForce 8800 Ultra di Nvidia che, grazie alla sua potenza di calcolo, è riuscita a ridurre di venticinque volte il tempo necessario per svelare una password. In breve, se prima il svelare una password poteva richiedere 25 giorni, grazie alla GPU potrebbe richiederne soltanto uno. Ma questo è solo l’inizio: provate a immaginare una bella configurazione Nvidia SLI o ATI CrossFire, capaci nel breve periodo di mettere insieme la potenza di tre/quattro schede video… 😀

 

8800 Ultra





PS3: aumento vendite del 298% in USA!

5 12 2007

Sony Computer Entertainment America fa sapere che, negli USA, le vendite della Playstation3 sono aumentate del PS3298% dal 2 novembre. Il miglioramento della resa commerciale della console è attribuito alla disponibilità sul mercato dei modelli con hard disk da 40 GB e da 80 GB. Nel periodo della Festa del Ringraziamento si sono registrate vendite superiori del 245% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Bisogna considerare, che nel novembre del 2006 la console negli Stati Uniti era stata appena lanciata e che Sony era alle prese con problemi di produzione e fornitura delle unità.

Vanno bene anche PSP e PS2: nella settimana che ha avuto termine il 24 novembre, le vendite delle unità di PSP sono aumentate del 136% rispetto alla settimana precedente, mentre le unità di PlayStation 2 vendute in più sono del 287%. Sony Computer Entertainment Japan, inoltre, annunciava che in Giappone sono state vendute 1 milione di unità di PSP Slim & Lite, la nuova edizione della console portatile lanciata il 20 settembre. Ovviamente, le cifre vanno lette pensando che in effetti Natale è vicino, e le vendite aumentano sempre in questo periodo. Ciò non toglie che i risultati siano molto buoni, soprattutto pensando a quanto la Sony ha dovuto penare in passato per le poche vendite che si sono susseguite dopo il lancio della console.





PS3 sopporterà il DivX

23 11 2007

Una notizia positiva per tutti gli appassionati di cinema: la PlayStation 3 supporterà ufficialmente i video in PS3 DivXDivX. Mentre Microsoft è ancora china sul tavolo delle trattative, DivX e Sony annunciano che presto la Playstation 3 potrà fregiarsi del supporto al famoso formato video. Alcuni indizi sulla succosa novità erano peraltro contenuti nella recentissima versione 2.0 del firmware, in grado di riconoscere (ma ancora non riprodurre) i file in formato DivX e Xvid, e nell’equivalente release del PS3 Software Development Kit, che ora permette agli sviluppatori di codificare i video dei loro giochi in DivX. Gli utenti non dovranno fare nulla, se non attendere un aggiornamento software che per il momento rimane a data da destinarsi: Sony sta attualmente adempiendo alle procedure necessarie per certificare la propria console.

La nostra tecnologia espanderà le funzionalità multimediali di PS3 e consentirà agli utenti di accedere all’intero catalogo di prodotti compressi in formato DivX“, è quanto sostiene Kevin Hell, CEO di DivX Inc. “DivX sta attualmente lavorando per perfezionare il supporto e offrire una tecnologia di qualità elevata. Gli attuali utenti di PS3 saranno in grado di aggiungere questa funzionalità con i prossimi aggiornamenti di sistema“.

Il formato DivX potrà essere utilizzato anche all’interno dei videogiochi. In passato l’unico modo di accedere a questo tipo di contenuti era quello di conventirli in formato MPEG. Le altre due console di nuova generazione, XBox 360 e Wii, non supportano ufficialmente il formato DivX. Stando a quanto detto su Punto Informatico, sul versante Xbox 360 non c’è ancora nulla di certo. A ridare speranza agli utenti della console di Microsoft è stata una recente intervista di gamasutra.com al CEO di DivX, Kevin Hell, secondo il quale la propria azienda sarebbe attualmente in trattative con BigM per portare il famoso codec su Xbox 360. Fra l’altro Microsoft ha appena concluso un accordo con DivX che le permetterà di aggiungere il supporto all’omonimo formato video nelle prossime versioni dei suoi Media Center Extender. Ritornando a PS3, c’è da ipotizzare cheal momento che, come si è già detto, anche il formato Xvid, è ipotizzabile che Sony abbia intenzione di introdurre il supporto anche a Xvid, dato che, come già detto, l’ultimo firmware di PS3 è in grado di riconoscere.

 

 





PS3 a 40 GB con Cell ancora a 90 nm: Sony non pensa ai consumi

9 11 2007

Il sito tedesco Heise smentisce le indiscrezioni che si erano diffuse nei giorni scorsi a proposito della nuova PlayStation 3 PS3 Grillcon hard disk da 40 GB. A quanto pare, non tutte le unità sarebbero dotate di CPU realizzate con processo costruttivo a 65 nanometri. Queste unità conterrebbero la tradizionale CPU a 90 nanometri. Con il nuovo Cell a 65 nanometri si avrebbero consumi più bassi: secondo voci non confermate ufficialmente si scenderebbe dai vecchi 200 Watt a 135 Watt. Si era parlato anche di una rivisitazione della scheda madre e di heatpipe meno ingombranti.

Il problema delle nuove console è che adottano hardware molto sofisticato, di potenza pari ai pc dell’anno scorso, e per questo estremamente dispendiosi dal punto di vista energetico. Non solo. Più potenza si traduce anche in maggior calore da dissipare. Ed è risaputo quali sono i problemi sia di PS3 che Xbox 360: il sistema di raffreddamento adottato è appena sufficiente, e un taglio ai consumi permetterebbe di evitare gli episodi di “fusione del nucleo” 🙂 che parecchi utenti hanno dovuto sopportare durante quest’ultima caldissima estate (con grane ai centri assistenza). Ovviamente, ridurre i consumi non significa necessariamente ridurre le prestazioni: il cambiamento di processo produttivo nella realizzazione delle cpu e gpu permette loro di essere più efficienti, cioè di fare le stesse cose con meno energia: ciò si traduce nell’avere meno calore da dissipare, minori consumi e stesse prestazioni! Gli utenti pc appassionati conoscono questo aspetto (chi non ha provato ad overcloccare la cpu o gpu dopo che avevano cambiato processo produttivo, visto che di solito lasciano lo stesso die capace di sopportare una dissipazione di calore maggiore?)!

Il modello di PlayStation 3 con hard disk da 40 GB è dotato di due porte USB 2.0 (invece delle quattro di cui è dotato il modello con hard disk da 60 GB), non include la porta per schede di memoria multiformato (presente nel modello con hard disk da 60 GB), e non presenta soluzioni hardware per la retrocompatibilità con i giochi PlayStation 2 (come per il modello con hard disk da 60 GB): in particolare, quest’ultimo aspetto non farà piacere a chi desidera comprare la PS3 per poter giocare anche con altri giochi PS2 (tipo il sottoscritto 😦 ).