Quali sono i giochi a supportare le DirectX 10?

15 09 2009

Diciamocelo: praticamente, le DirectX 10 sono state un flop! Introdotte e supportate unicamente da Windows Vista, questa nuova revisione delle SDK di Microsoft (compresa la versione successiva 10.1) è stata ampiamente snobbata dalle software house, in ambito videoludico. I giochi che le supportano sono veramente pochi. Ed è un peccato, visto le potenzialità (espresse solo in parte) di questa tecnologia.

Ma ad oggi, ad un passo dall’uscita delle DirectX 11, quali sono i titoli che supportano DX10? Eccovi un elenco:

Elenco Giochi DX10

La cosa che salta subito all’occhio da questo elenco è che, in effetti, non esiste un gioco esclusivamente DirectX 10 (a parte Stormrise). Questi giochi, infatti, hanno la possibilità di funzionare anche su vecchie schede DX9. Se qualcuno si ricorda bene, in passato, il passaggio ad una nuova versione delle DX, dopo una breve fase di transizione, comportava che il software era eseguibile unicamente dalle schede compatibili con la nuova versione di DirectX (chi si ricorda il dx9_vs_dx10caso delle GeForce 4 TI e GeForce 4 MX?).

Ma perchè oggi tutto funziona così? I motivi sono due: le console e Windows Vista. PS3 e Xbox360 hanno in qualche modo “fermato” lo sviluppo di giochi DX10, complice la loro “vecchia” architettura grafica (si tratta di gpu vecchie di 3 generazioni, compatibili DX9). Le software house, infatti, hanno preso come riferimento le console nello sviluppo di giochi, prendendo molto spesso il pc unicamente come piattaforma su cui il gioco poteva essere convertito dalla versione console, con risultati visivamente migliori ma poco ottimizzati. L’altro contributo viene da Windows Vista: l’OS di Microsoft, infatti, può definirsi un altro autentico “flop”, considerando le scarse prestazioni offerte e la poca base installata. Secondo l’ultimo rapporto di Steam di Ag0sto 2009 (quindi limitata ai pc dei videogiocatori che usano la sua piattaforma), infatti, la versione Vista 32 bit risulta installata sul 24,77%  dei pc, mentre Vista 64 bit si attesta sull’11,74%; Windows XP, invece, si posiziona al 53,48%. E’ ovvio che la poca diffusione dell’ultimo sistema operativo della MS, unico compatibile con le DX10, ha limitato lo sviluppo di questi giochi (infatti i sistemi compatibili DX10, cioè con Win Vista e Gpu DX10, sono solo il 28,95%).

Tutto questo ha avuto 2 impatti per noi videogiocatori:

  • poca innovazione nei giochi dal punto di vista grafico, in particolare per l’uso massiccio degli stessi motori grafici revisionati più o meno in ogni occasione (vedi Unreal Engine 3);
  • longevità senza precedenti delle schede video!

Quindi, se da un lato nn assistiamo a quelle rivoluzioni grafiche che facevano gridare al miracolo ad ogni uscita di giochi del calibro di Half Life, Unreal o Doom, dall’altro schede vecchie anche di 5 anni possono ancora eseguire i giochi moderni, scendendo comunque a compromessi (ovviamente, anche se c’è la compatibilità con i giochi attuali, manca molto spesso la potenza grafica bruta di gpu e ram che permette di eseguirli fluidamente). E questo non è un fatto di secondaria importanza! Le console hanno inoltre rivelato come la “sensibilità” del giocatore medio alla qualità grafica di un gioco è veramente debole: non sono pochi, infatti, che si esaltano di fronte ad un gioco per console a 720p (1280×720 di risoluzione), con texture di qualità discutibile, modelli poligonali pieni di aliasing e motion blur a tutto spiano!

head-to-head-fallout-3-20081027050947508head-to-head-fallout-3-20081027050940430

Un confronto tra le versioni PC, Xbox360 e PS3 di Fallout 3: le immagini (a 1280×720) parlano da sole!

A titolo informativo, ecco i prossimi giochi che, nonostante l’imminente uscita delle DX11, saranno lecati alla versione 10 delle DirectX:

  • Alan Wake
  • Assassinì’s Creed 2
  • Arcania: A gothic tale
  • Chrome 2
  • Guild Wars 2
  • Mafia II
  • Shattered Horizon
  • Stargate World
  • They
  • Warhound

Vedremo se le prossime DX11 avranno successo o meno…





Gli hackers si ingegnano e bucano Xbox Live

16 03 2009

Leggevo qualche giorno fa una notizia che mi ha lasciato un pò stupito. Sembra infatti che, per la prima volta, un gruppo non ben definito di hacker stia sperimentando metodi di rivalsa nei confronti dei giocatori di Xbox Live, il servizio online della console di Microsoft. In breve, questi hackers si sono accorti che l’architettura stessa di molti giochi online consente loro di poter mandare attacchi agli utenti. Come un pc, ad ogni Xbox 360 collegata in rete viene assegnato un indirizzo IP, tramite il quale riesce a comunicare con le altre console e a scambiare dati e informazioni con esse. Volendo, si può collegare la console ad un pc e da lì provocare una serie di attacchi agli utenti che stanno partecipando a qualche gioco online: attacchi che consistono nel “sequestro del proprio indirizzo IP e nell’uscita dalla connessione” (così si legge sull’inserto “tecnologico” NOVA24 d Il Sole 24 Ore, che riporta la notizia data dalla BBC). In soldoni, l’attacco impedisce al singolo utente di connettersi alla piattaforma e al gioco. Sembra inoltre che alcuni hacker hanno avuto l’idea di offrire il proprio servizio a 20$, facendosi pagare per buttare giù il nostro rivale di turno.

Il problema è più grave di quello che sembra, dato che le fondamenta stessa del business su cui le console stanno puntando il tutto per tutto (ossia il multiplayer e la distribuzione digitale di contenuti online come DLC, video e film) sono a rischio, dato che il fenomeno rende il network delle console “non sicuro al 100%”. Non a caso, la situazione sembra preoccupare la Microsoft, che ha rilasciato un comunicato stampa in cui chiarisce che il servizio non c’entra nulla, e minacciando azioni appropriate contro i giocatori (perché di loro è la colpa) che violano dei termini di utilizzo di Xbox Live. Sembra che il fenomeno abbia colpito in particolar modo il multiplayer di Halo 3 (guarda caso il gioco online più diffuso di Xbox 360)

Per ora Sony e Nintendo non sono state colpite da  questo genere di attacchi, ma certamente dovrebbero tenere in considerazione il problema, ponendo dei ripari prima che si presenti anche su queste piattaforme.





DragonForce – “Through the Fire and Flames”

9 11 2008

L’altro giorno, giocando a Guitar Hero III, sono riuscito a finirlo. Grande sorpresa quando ho visto la canzone che accompagnava i titoli di coda. Sto parlando diThrough the Fire and Flames“, dei DragonForce, una famosa banda di speed power metal di Londra. Il mio stupore è la difficoltà mostruosa della sua esecuzione, anche in modalità Facile. La canzone è la prima traccia del terzo album della band, Inhuman Rampage, e presenta un duetto di chitarre molto veloce tra i due chitarristi Herman Li e Sam Totman.

Sono rimasto veramente affascinato da questa canzone, che mostra fino a che punto possano spingersi le “dita di un chitarrista”. Una curiosità: in uno dei tanti video promozionali di Guitar Hero 3, si può vedere Herman Li che suona la sua canzone a livello di difficoltà Esperto e fallisce alla grande!!! (Ovviamente, una chitarra vera è un pò diversa da quella di GH3!)

DragonForce – Through the Fire and Flames

Through the Fire and Flames su Guitar Hero 3 (modalità Esperto)

Guitar Hero 3 – Making of with Herman Li

Guitar Hero 3 – DragonForce Pack

Testo della canzone

On a cold winter morning, in the time before the light,
In flames of death’s eternal reign, we ride towards the fight.
When the darkness has fallen down, and the times are tough all right.
The sound of evil laughter falls around the world tonight.

Fighting hard, fighting on for the steel, through the wastelands evermore,
The scattered souls will feel the hell, bodies wasted on the shore.
On the blackest plains in Hell’s domain, we watch them as they go,
Through fire and pain, and once again we know…

So now we’ll fly ever free, we’re free before the thunderstorm,
On towards the wilderness, our quest carries on.
Far beyond the sundown, far beyond the moonlight,
Deep inside our hearts and all our souls…

So far away we wait for the day,
For the lives all so wasted and gone;
We feel the pain of a lifetime lost in a thousand days-
Through the fire and the flames we carry on!

[Small interlude]

As the red day is dawning, and the lightning cracks the sky,
They’ll raise their hands to the heavens above with resentment in their eyes.
Running back through the midmorning light, there’s a burning in my heart;
We’re banished from a time in a fallen land, to a life beyond the stars.

In your darkest dreams see to believe, our destiny is time,
And endlessly we’ll all be free tonight…!

And on the wings of a dream, so far beyond reality;
All alone in desperation, now the time has gone.
Lost inside you’ll never find, lost within my own mind,
Day after day this misery must go on!

So far away we wait for the day,
For the lives all so wasted and gone,
We feel the pain of a lifetime lost in a thousand days,
Through the fire and the flames we carry on!

[Big interlude]

Now here we stand with their blood on our hands,
We fought so hard now can we understand
I’ll break the seal of this curse if I possibly can
For freedom of every man!

So far away we wait for the day,
For the lives all so wasted and gone,
We feel the pain of a lifetime lost in a thousand days,
Through the fire and the flames we carry on!

Traduzione

In un mattino d’inverno, nel tempo prima della luce
Nelle fiamme dell’eterno regno della morte cavalchiamo verso la battaglia
E l’oscurità sta calando e i tempi sono ben resistenti
Il suono della risata del male cade intorno al mondo stanotte

Combattendo bene, continuando a combattere per l’acciaio
Attraverso la distesa desolata mai più
Le anime sparpagliate sentiranno l’inferno che è sciupato sulle spiagge

Sulle onde più nere della storia
Li osserviamo mentre vanno
Attraverso il fuoco, dolore e ancora una volta sappiamo

Così ora non voliamo mai liberi
Siamo liberi prima del temporale
Verso il deserto la nostra ricerca continua
Lontani oltre il tramonto, lontani oltre la luce della luna
Profondo dentro i nostri cuori e in tutte le nostre anime

Così lontano aspettiamo il giorno
Per le luci che sono così sciupate e andate
Sentiamo il dolore di una vita perduta in un centinaio di giorni
Attraverso fuoco e fiamme andiamo avanti!!!

Mentre il giorno rosso albeggia
E il fulmine percuote il cielo
Alzano le loro mani ai paradisi sopra
Mentre noi li rendiamo alle loro bugie

Ritornando di corsa attraverso la luce del mezzo mattino
C’è una scottatura nel mio cuore
Siamo stati banditi dal tempo nella terra caduta
Per una luce oltre la stelle

Nei sogni più neri crediamo
Il nostro destino questo tempo
E infinitamente saremo tutti liberi stanotte

E sulle ali di un sogno
Così molto al di là della realtà
Tutti soli nella disperazione
Ora è il tempo è andato

Perduto dentro non troverai mai
Perduto dentro la mia stessa mente
Giorno dopo giorno questa tristezza devo andare avanti

Così lontano aspettiamo il giorno
Per le luci che sono così sciupate e andate
Sentiamo il dolore di una vita perduta in un centinaio di giorni
Attraverso fuoco e fiamme andiamo avanti!!!

Ora siamo qui fermi con il loro sangue nelle nostre mani
Abbiamo combattuto così duramente ora possiamo comprendere?
Spezzerò il sigillo di questa maledizione se possibilmente ci riesco
Per la libertà di ogni uomo

Così lontano aspettiamo il giorno
Per le luci che sono così sciupate e andate
Sentiamo il dolore di una vita perduta in migliaia di giorni
Attraverso fuoco e fiamme andiamo avanti!!!





Half-Life Episode 3 presentato entro la fine del 2008?

18 10 2008

A quanto pare, entro la fine dell’anno, sentiremo ancora parlare di Half-Life. Così dichiara Doug Lombardi, responsabile della divisione marketing di Valve. Episode 3 sta richiedendo un grande impegno ai programmatori, che hanno come scopo primario quello di creare un prodotto che si riveli “il migliore”, rispetto ai precedenti episodi. Valve promette, infatti, che ci sarà un maggior distacco rispetto al passaggio che si è avuto tra HL2 e E1, o tra E1 e E2.

In precedenza, si vociferava che HL2: Episode 3 sarà ambientato tra i ghiacci dell’Artico. Sarà vero? Non ci resta che attendere la presentazione ufficiale che, ripeto, avverrà entro la fine del 2008.





Rage: il nuovo FPS della id, con tante novità!

29 08 2008

Spunta come un fulmine a ciel sereno un nuovo trailer di Rage, il nuovo gioco in cantiere della id Software (di cui avevo già accennato in un precedente articolo, parlando della lavorazione in corso di Doom 4). Il video mostra delle scene inedite rispetto al video che circolava in rete già da tempo, e mostra ancora una volta la potenza del nuovo motore grafico progettato dalla casa di John Carmack, il Tech 5: tutte le immagini che vedete sono calcolate in tempo reale.

Cominciano anche a trapelare alcune informazioni riguardo alla trama del gioco: una cometa ha colpito la Terra e ha spazzato via qualsiasi forma di civiltà. Faticosamente, l’umanità tenta di ricostruire quanto perduto, ma un regime dispotico gestisce la ricostruzione. Il confine tra buono e cattivo non esiste più, e il giocatore impersona un eroe pronto a tutto pur di ristabilire l’ordine e di rovesciare il regime.

Rage rappresenta il primo tentativo della id software nella creazione di un FPS non lineare sia nell’ambientazione, sia nella struttura a livelli (diversamente da come accadeva nei suoi precedenti capolavori, da Doom a Quake passando per Wolfstein, dove il giocatore era in qualche modo “indirizzato” lungo i livelli di gioco). Un elemento interessante di questo gioco sarà anche la componente di guida (ispirata a Motorstorm, noto videogioco per PS3). Grande attenzione è stata data alla fisica e al comportamento dei veicoli in moto, anche se non dobbiamo comunque aspettarci una vera e propria simulazione: infatti, tale componente avrà uno stile che si avvicina più all’arcade. Sempre legato alla guida sarà un altro elemento interessante, ossia la possibilità di potenziare la propria vettura: sarà, infatti, possibile installare degli aggiornamenti che garantiranno prestazioni migliorate. Inoltre, Rage integrerà diversi elementi propri del genere delle avventure grafiche e altri tipici dei giochi di ruolo, comprendendo anche la risoluzione di puzzle e la possibilità di esplorare gran parte del mondo che vi verrà messo davanti. Altra componente interessante è la possibilità di affrontare il gioco in co-op: in pratica, potete giocare la trama principale anche con un amico. id Software sostiene che un nuovo livello di sfida è garantito allorché si affronta il gioco in due, ma precisa che Rage non è stato pensato inizialmente quale gioco co-op.

Secondo quanto si legge sulla Grande Rete, id Software ha rivisto la sua organizzazione in occasione dello sviluppo di Rage. Il team è stato suddiviso in sotto-team, in modo che ciascuno di essi si occupasse di una determinata componente del gioco. La fase di guida, dunque, è stata realizzata da una squadra apposita, che ha curato nel dettaglio il comportamento delle vetture, la simulazione delle gare e gli altri elementi necessari. Della fisica, invece, si è occupata un’altra branca di id Software, e stesso discorso va fatto per la componente da sparatutto in prima persona.

Riguardo al motore grafico, c’è da dire che forse per la prima volta vedremo come se la cava id nella progettazione di un engine che deve renderizzare ambienti esterni. Se ricordate bene, i giochi più famosi della id (come Quake o Doom) avevamo per la maggior parte ambientazioni esterne non estese, e limitate in qualche modo. Il nuovo Tech 5, invece, mostrerà i muscoli proprio con questo ambito, creando delle ambientazioni verosimili ed estremamente realistiche, promettendo una gestione impressionante delle distanze e del numero di personaggi visualizzati. Dal punto di vista tecnico, sembra che la tecnologia Tech 5 sia basata su un’unica texture per l’intero mondo di gioco, richiedendo perciò grandi capacità di immagazzinamento di dati. Secondo HardwareUpgrade, “è altamente probabile che vengano impiegati più di un supporto ottico e l’installazione di parte del materiale nei sistemi che consentono questo tipo di operazione. Tech 5 si basa su due assunti di base: streaming delle texture e compressione. Per cui, il demo mostrato al WWDC 2008 (World Wide Developer Conference) comprendeva dati non compressi per oltre 30 GB, i quali possono essere ridotti a poche centinaia di megabytes se compressi”.

Il gioco sarà disponibile multipiattaforma, quindi sia per PC (anche per Linux) e Mac che per console (Xbox 360 e PS3), ma ancora non si sa nulla della data di uscita ufficiale: si vocifera che dovrebbe essere la fine di quest’anno, ma non è ancora detta l’ultima parola.

Qui sotto vi ripropongo il precedente trailer del Quake Con 2007, assieme ai trailer presentati in occasione degli ultimi E3 2008 e Quake Con 2008. Se le immagini e i video vi stupiscono per la qualità, immaginate soltanto come sarà Doom 4, attualmente in lavorazione, e che probabilmente utilizzerà una versione rivista e migliorata del Tech 5!!!

Free Image Hosting at www.ImageShack.us Free Image Hosting at www.ImageShack.us Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Trailer Quake Con 2007

Trailer E3 2008

Trailer Quake Con 2008





Street Fighter 4 su console e pc: ecco alcuni video

10 06 2008

SF4

Annunciato parecchi mesi fa, Capcom rivela che il suo Street Fighter IV sarà disponibile per piattaforme Xbox 360, Playstation 3 e PC. Niente Wii, purtroppo. Senz’altro, la cosa più interessante di questa notizia è la conferma dell’uscita della versione PC del gioco: era dai tempi di Mortal Kombat che non si vedevano giochi picchiaduro per computer (se si esclude un gioco uscito successivamente dal titolo Fighting Force, un pò noioso, a mio avviso).

Intanto godetevi il character trailer di SF4, dove vengono mostrati i protagonisti all’opera, un video con alcune immagini del gioco e un filmato che mostra come dovrebbe essere il gameplay, in uno scontro tra Bison e Vega.

Street Fighter 4 – Character Trailer

Street Fighter IV Slideshow

Street Fighter 4 – Bison VS Vega (Gameplay)





Italian Video Game Award: vota il miglior videogioco!

28 05 2008

Il videogioco oggi è la forma di intrattenimento più diffusa e apprezzata da un pubblico sempre più vasto ed eterogeneo. Il videogioco è divertimento, cultura, arte e fenomeno di forte aggregazione.

Italian Video Game Award LogoCon queste parole, volevo segnalare a tutti gli appassionati di videogiochi il sito dedicato all’Italian Video Game Award (da cui ho preso la citazione): questo non è altro che l’Oscar dei videogiochi, tutto italiano. Dopo esservi registrati, potete votare i vostri giochi preferiti per pc e console sul sito, suddivisi per ciascuna categoria (5 macrocategorie genere, tecnici, assoluti, artistici, speciali; e molte sottocategorie) dalle redazioni dell’area giochi di Sprea Editori (in parole povere, da coloro che scrivono due tra le riviste di videgiochi più vendute in Italia, e cioè “Giochi per il mio computer” e “The game machine“). La prima fase della votazione si è conclusa il 25 maggio, ma la seconda fase è già cominciata e durerà fino al 30 giugno. In questo modo avrete la possibilità di premiare i migliori videogiochi del panorama videoludico apparsi nel mercato italiano nell’ultimo anno. All’inizio di luglio, i vincitori verranno premiati in una prestigiosa serata di gala! Cosa aspettate? Andate, votate, e aspettiamo il vincitore!!! 😀

Italian Video Game Award